LE NOZZE CON I FICHI SECCHI! Motivare e valorizzare i dipendenti pubblici

Consorzio NuovaPa, seminario a Roma, 21 settembre - Palazzetto delle Carte geografiche: come promuovere, motivare e valorizzare i dipendenti pubblici dopo il decreto legge n. 78. Il seminario, inteso come momento di formazione, ha l'obiettivo di trovare le risposte, per individuare gli spazi e le possibilità e far fronte a vecchie e nuove difficoltà.

Nelle torride giornate di fine luglio, la “manovra” impostata con il decreto legge del 31 maggio è giunta all’approvazione del Parlamento. Alla vigilia qualcuno temeva che, a fronte dei nuovi rigidi limiti per la spesa pubblica, il legislatore avrebbe esplicitamente rinviato di qualche anno l’attuazione della “riforma Brunetta”. Così non è stato e - salvo per un punto (importante, ma comunque circoscritto) – la riforma resta in campo, con le sue speranze, le scadenze, i dubbi.

Tuttavia – come negarlo? – la partita è oggi molto più difficile: come impostare il circuito virtuoso della performance a fronte del blocco delle retribuzioni individuali? Come avviare una nuova stagione di relazioni sindacali, mentre si sospendono le contrattazioni? Come valorizzare il merito e la professionalità, quando si chiudono le porte agli effetti retributivi delle progressioni di carriera? Molti potrebbero essere tentati di gettare la spugna, di rinunciare alle ambizioni riformatrici per far ripiombare il lavoro pubblico nel triste cliché di qualche decennio fa. “Pochi, maledetti e sicuri”, si diceva negli uffici pubblici per sintetizzare quel patto implicito che tanto male ha fatto al Paese: retribuzioni basse, ma assolutamente “egualitarie” e al riparo di ogni rischio, a fronte di un lavoro scadente per produttività e qualità. Tutto il contrario della nuova pagina che la riforma del 2009 aveva voluto aprire.

FARE LE NOZZE CON I FICHI SECCHI: è il titolo esplicitamente brutale che abbiamo voluto dare al nostro più importante appuntamento di settembre. Per noi la domanda non è sul se dare attuazione alla riforma, ma come farlo, quando sembra essere diventato quasi impossibile. Per questo ci domandiamo come promuovere, motivare e valorizzare i dipendenti pubblici dopo il decreto legge n.78.
L’incontro del 21 settembre è anzitutto un momento di formazione, per individuare gli spazi e le possibilità e far fronte a vecchie e nuove difficoltà.

Ma “quando il gioco si fa duro – diceva quel celeberrimo film – i duri cominciano a giocare”. Noi pensiamo che essi debbano scendere in campo insieme. Se la sfida sembra (quasi) impossibile, allora occorre costruire una RETE DEI CAPI DEL PERSONALE, una comunità professionale - attiva ed effettiva - di quanti vogliono davvero vincere quella sfida lavorando insieme, scambiandosi esperienze e buone pratiche, trovando insieme le risposte alle difficoltà più aspre, tenendo ferma la barra del miglioramento possibile.

Il 21 settembre si possono muovere i primi passi ed avviare un percorso più ampio che si articolerà in un’offerta di servizi interattivi on line, nella conduzione di approfondimenti tematici on line e in presenza, nella messa a disposizione di un ambiente cooperativo - web based - di dialogo e condivisione delle pratiche già sperimentate.

Per iscrizioni on line clicca qui
Per visualizzare la brochure clicca qui

Segreteria e info line
Lucrezia Monterisi
formazione@nuovapa.it
Tel. 080.9905847
Fax. 080.5722318